Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
instagram
 
 

Rispetta gli animali in inverno

Come praticare sport nella neve rispettando la fauna selvatica

L’inverno è una stagione molto difficile per gli animali e il disturbo creato dall’uomo può pregiudicarne la sopravvivenza. Il cibo è scarso in inverno e a basso contenuto energetico. Le giornate corte offrono scarse possibilità di alimentazione e il movimento è ostacolato dalla neve che indebolisce le forze. Le temperature (-10°C a una media di 2000 m slm) impongono di risparmiare le energie in modo efficace. Varie sono le strategie che le diverse specie animali hanno sviluppato, ma la più importante, comune a tutti, è la scelta di un luogo in cui sia possibile trovare alimento idoneo col minor consumo di energia, in cui vi sia protezione dal disturbo, dalle valanghe e da predatori.
 
Cervo, capriolo, stambecco e camoscio hanno sviluppato:
• una pelliccia invernale isolante di colore scuro;
• riserve di grasso che, per camoscio e stambecco, raggiungono fino a 1/5 del peso;
• riduzione del fabbisogno energetico, della capacità del rumine e quindi anche della quantità di cibo che possono ingerire.
 
Gallo cedrone, forcello, francolino di monte e pernice bianca sono caratterizzati invece da:
• un piumaggio particolarmente isolante, a doppio strato e con piume fino ai tarsi;
• capacità di scavare cavità nella neve polverosa, dove passano più di 20 ore al giorno a temperature vicine a 0° C;
• non possono accumulare riserve di grasso e la capacità del loro gozzo, in inverno, arriva a malapena a fornire l’energia sufficiente per arrivare al successivo momento di alimentazione.
 
Che succede quando un animale viene disturbato in inverno?
• La fuga fa consumare energia;
• lo stress brucia altre risorse e impedisce all’animale di alimentarsi regolarmente;
• la fuga costringe a spostarsi in luoghi non idonei per l’alimentazione;
• l’energia persa non può essere compensata perché non può digerire nutrimento maggiore del fabbisogno normale;
• le conseguenze di tutto ciò sono difficoltà nella capacità riproduttiva, debilitazione, morte per sfinimento o predazione.
Rispetta gli animali in inverno
 
Rispetta gli animali in inverno

Come comportarsi?

Con qualche semplice regola è possibile praticare sport invernali rispettando anche la fauna:
• utilizzate unicamente i tracciati segnati, ai quali gli animali si abituano;
• non addentratevi in zone di rifugio invernale per la fauna e rispettate i divieti;
• non seguite le tracce sulla neve;
• non inseguite mai gli animali selvatici, tantomeno in presenza di neve alta;
• tenete il vostro cane al guinzaglio;
• date voi per primi il buon esempio.

A cura del dott. Fabio Angeli
Direttore Ufficio Distrettuale Forestale Malé
 Vai alla lista