Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
instagram
 

STELVIOBUS

La mobilità sostenibile in Val di Rabbi

Riparte domenica 5 luglio (fino al 6 settembre) il servizio di mobilità sostenibile “Stelviobus”: per la terza stagione, la navetta favorisce l’accesso senz’auto all’alta Val di Rabbi, punto di partenza per raggiungere alcuni dei luoghi più belli e suggestivi del Parco Nazionale dello Stelvio. A causa delle limitazioni previste fino alla settimana scorsa per l’emergenza Covid, al momento riparte solo la linea principale che collega il parcheggio di Plazze dei Forni con la località Còler, ma si sta verificando la possibilità di attivare nei prossimi giorni anche altre linee.
Il parcheggio a Plazze dei Forni è gratuito mentre quelli interni alla valle, raggiungibili prima delle 9.45, sono a pagamento (5€ al giorno). Da Plazze dei Forni è anche possibile proseguire a piedi lungo il fondovalle pianeggiante adatto anche ai diversamente abili e alle famiglie con passeggino (tra le 9.45 e le 17 senza nessun disturbo da parte delle auto), raggiungendo il ponte sospeso sulla Cascata del Ragaiolo e le antiche segherie veneziane dei Braghje e dei Bègoi, lungo il Torrente Rabbiés.
Tra le ore 9.45 e le 17 si può dunque accedere alla valle solo a piedi, con mezzi sostenibili come biciclette o e-bike oppure con la navetta Stelviobus, il cui biglietto costa 5€ per tutta la giornata, 3€ per la sola discesa, con sconti per i bambini.
 
STELVIOBUS