Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Il pino cembro o cirmolo

Pinus cembra

I pini (Pinus sp.) sono un genere di conifere molto diffuso nel mondo. Centinaia di specie di alberi vivono nelle zone temperate dell’emisfero nord e nelle regioni subtropicali di ambedue gli emisferi. Il genere è caratterizzato da aghi più o meno lunghi che crescono tutto intorno al rametto, in gruppi di due, tre o cinque aghi in ciascun “ciuffo”. Il pino con gli aghi più lunghi (18-22 cm) è quello americano Pinus jeffreyi.
Anche le modalità di rinnovazione sono interessanti: la maggior parte delle specie libera i semi quando maturano gli strobili (i coni); altri invece, come Pinus radiata, mantengono i loro strobili intatti per tanti anni, fin quando questi non si aprono durante un incendio e rilasciano i loro semi; i semi del Pinus cembra vengono invece dispersi e distribuiti dalla nocciolaia.
Il pino cembro o cirmolo
 
Il pino cembro o cirmolo

Caratteristiche della specie

Il pino cembro o cirmolo (Pinus cembra), una delle conifere principali dell’alta montagna alpina, è un albero di forma piramidale o colonnare. Questo pino non è così longevo come il larice (Larix decidua) e sopravvive fino ad un’età di 400 o 500 anni. I suoi aghi sono di un verde molto scuro, crescono in gruppi di cinque e sono lunghi 5-8 cm. Gli strobili hanno un aspetto molto bello ed un colore blu prugna, sono ovali e lunghi 5-8 cm.
Il legno è pallido, tenero e facile da lavorare. Viene generalmente lavorato al tornio per costruire mobili. I semi sono commestibili.
 Vai alla lista