Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 

Stelvio, il Parco che sarà, attraverso il “Piano” e il “Regolamento”

Il Parco nazionale dello Stelvio si avvia a grandi passi verso quello che sarà il suo domani, dopo che il suo assetto organizzativo è profondamente cambiato negli ultimi mesi. La Giunta provinciale, su proposta dell’assessore all’ambiente Mauro Gilmozzi, ha approvato il “Progetto del Piano” e il “Regolamento”. Ora il percorso proseguirà con l’attivazione di processi partecipativi voluti per assicurare il pieno coinvolgimento di cittadini, enti ed associazioni nelle scelte strategiche e di pianificazione. “Stiamo affrontando – ha sottolineato l’assessore Gilmozzi - una sfida importante per lo sviluppo equilibrato del Trentino, e questo attraverso un’ampia partecipazione delle istituzioni locali e della comunità. Il piano e il regolamento sono stati infatti condivisi con il Comitato di coordinamento provinciale, presieduto dal sindaco di Rabbi Lorenzo Cicolini, al quale compete il processo partecipativo e di condivisione con la comunità, coordinato con l'Unità di Missione Strategica provinciale 'Trasparenza, Partecipazione ed Elettorale'. Si tratta di un passaggio organizzativo e gestionale che porta con sè anche un’idea di futuro e modalità nuove per dare protagonismo a chi in prima persona vive il Parco e deve considerarlo sempre di più come un’opportunità”.


Di seguito il link al sito dell'Ufficio Stampa della Provincia Autonoma di Trento dove leggere l'intero articolo
Vai al sito dell'Ufficio Stampa della PAT